Per chi voglia approfondire l'argomento si allega il testo della legge 22 dicembre 2017 n. 219

icon LEGGE 22.12.2017 N. 219

Il nostro sito utilizza i cookies per offrirti un servizio migliore.

Proseguendo nella navigazione sul sito accetti l'utilizzo dei cookies. Per saperne di piu'

Approvo

Il nostro sito utilizza esclusivamente cookies tecnici per migliorare i servizi offerti. Non vengono utilizzati cookies di profilazione per l'invio di messaggi pubblicitari.

In ogni caso puoi sempre decidere di disabilitare l'utilizzo dei cookies dal tuo browser.

Per maggiori informazioni sulla nostra cookies policy e per istruzioni dettagliate su come disabilitare l'uso dei cookies puoi leggere l'informativa estesa

ATTENZIONE ALLE INIZIATIVE INGANNEVOLI

Il Comunicato Stampa diffuso dalla Camera di Commercio per la tutela degli operatori economici da iniziative ingannevoli, messe in atto da terzi mediante invio di richieste di pagamento non dovute, apparentemente riconducibili alla Camera di Commercio.

 

La Camera di Commercio raccomanda agli operatori economici di prestare particolare attenzione ad eventuali iniziative ingannevoli da parte di terzi che periodicamente richiedono alle imprese dati, coordinate bancarie, inviano bollettini per pagamenti inerenti repertori, elenchi, non dovuti e che non riguardano alcun servizio.
Il Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) ha diramato in questi giorni una comunicazione con specifico riferimento alla segnalazione di un'attività ingannevole di mailing in corso su tutto il territorio nazionale da parte di una società denominata Kuadra Srl.
La predetta attività di mailing si sostanzia con l'invio alle imprese di una comunicazione composta da un foglietto illustrativo e da un bollettino di conto corrente (causale: "iscrizione in portale multiservizi") per un importo pari a euro 309,87, da versare su un conto intestato alla medesima società Kuadra. La Circolare n. 0183300 dell'11 novembre 2013 e l'allegato illustrativo sono consultabili sul sito internet www.bs.camcom.it. La Camera di commercio sottolinea che si tratta di iniziative private che nulla hanno a che fare con le attività dell'ente e non sussiste alcun obbligo di versamento. Si ricorda che il Diritto Annuale è l'unico tributo dovuto all'Ente camerale da pagarsi mediante modello F24. Per ulteriori informazioni sul diritto annuale è possibile consultare il sito internet www.bs.camcom.it alla pagina Diritto annuale."

Per consultare la pagina specifica del sito che ospita le varie segnalazioni di iniziative ingannevoli clicca qui